Si tratta di approcci che permettono di creare applicazioni senza dover scrivere codice o scrivendone il minimo indispensabile.

Queste metodologie di sviluppo stanno abbattendo le barriere all’entrata nel mondo della creazione di software, rendendolo accessibile a chiunque, indipendentemente dalle competenze tecniche.

In cosa consistono esattamente Low-code e No-code?

Low-code si basa su piattaforme che forniscono un’interfaccia grafica intuitiva e strumenti di drag-and-drop per semplificare la scrittura del codice. Gli sviluppatori possono sfruttare modelli predefiniti e funzionalità pre-costruite per velocizzare il processo di sviluppo, pur mantenendo un certo controllo sul codice.

No-code, invece, punta su un’interfaccia completamente visuale, eliminando quasi del tutto la necessità di scrivere codice. Gli utenti creano applicazioni utilizzando blocchi pre-programmati e funzionalità intuitive, rendendo lo sviluppo accessibile anche a coloro che non hanno alcuna esperienza di programmazione.

Quali sono i vantaggi di questi metodi e perché sono sempre più richiesti?

Velocità di sviluppoIl low code consente di creare applicazioni più rapidamente rispetto allo sviluppo tradizionale. Utilizzando componenti predefiniti e strumenti visivi, le aziende possono accelerare il processo di sviluppo e ridurre i tempi di commercializzazione dei loro prodotti o servizi.
Riduzione del time-to-marketLa maggior parte dei framework low-code prevede template o template pre-impostati che accellerano i tempi di sviluppo. Le aziende possono quindi apportare rapidamente modifiche e adattarsi alle esigenze in continua evoluzione. Questo permette una rapida prototipazione e una maggiore flessibilità nell’iterazione delle soluzioni.
Coinvolgimento del businessLe persone non tecniche, come gli utenti aziendali, possono partecipare attivamente allo sviluppo delle applicazioni creando e personalizzando le proprie applicazioni o flussi di lavoro senza dover dipendere da sviluppatori o team IT.. Ciò favorisce una maggiore collaborazione tra team tecnici e non tecnici all’interno dell’azienda. 
Scalabilità e flessibilitàLe piattaforme Low-code e No-code sono progettate per essere scalabili e flessibili, adattandosi alle esigenze mutevoli del business. Le applicazioni possono essere facilmente aggiornate e modificate in tempo reale, senza dover ricorrere a complessi interventi di programmazione.

In conclusione, low-code e no-code sono due approcci che offrono numerosi vantaggi per lo sviluppo software, sia per le aziende che per gli utenti.

Si tratta di metodi che consentono di creare applicazioni in modo veloce, facile e flessibile, adattandosi alle esigenze di un mondo sempre più digitale.



Vuoi approfondire gli argomenti con i nostri esperti?


Visited 32 times, 1 visit(s) today

Last modified: April 23, 2024

Close